venerdì, gennaio 09, 2009

Sul senso di scrivere un blog

Dopo poco più di un anno in cui mi sono impegnato a postare qualcosa con una certa assiduità su questo blog, mi chiedo quale sia il senso di avere un blog se non si ha niente di originale da dire. E mi rendo conto che questo è un problema comune a molti, anche chi ha largo seguito. Gran parte del materiale dei blog è roba presa da altre fonti, spesso altri blog.
L'originalità ad un post si può dare nel commentare la notizia che si propone, ma come ho scritto in qualche post precedente, il commentare è spesso un proliferare di chiacchiere sterili anche quando si tratta di un proprio post. Anche per questo mi sono inventato la mia Arte Stramba che è un modo per utilizzare la mia tavoletta grafica e fare lavorare l'inconscio a "caso"! Ho appena ordinato un libro sui disegni dell'inconscio. Intanto quando sono ispirato schizzeggio, non avendo alcun talento nel disegno di alcun tipo! Però lo schizzeggiare me lo permetto e come i picciriddi mi piace far vedere i miei schizzeggi! Chi mi legge si chiedere...ma questo è un pazzo furioso? La risposta é SI!!!

Per condividere notizie trovo molto comodo Facebook, anche se la notizia condivisa rimane fuori dai motori di ricerca, essendo uno spazio più intimo, con un livello di privacy abbastanza buono, se ne impostiamo le opzioni opportunamente. Se ci si vuole proteggere troppo è inutile usare il web 2.0. Basta il proprio computer e condividere le proprie cose con se stessi!
Comunque, seppur perplesso, per il momento continuo a mantenere vivo questo spazio virtuale che mi sono costruito, sperando che possa essere di stimolo per qualcuno, non tanto per ciò che scrivo con la mia testa (essendo pazzo cosa potrà venir fuori se non ca......), ma per quello che ritengo condividere con chi passa da queste parti!
Certamente leggere un libro è molto più interessante di Facebook o di scrivere su un blog, ma chiudersi solo nei libri, se non si ha una vita sociale intensa come il sottoscritto, rimane un puro esercizio intelletuale fine a Me stesso! In attesa che l'orizzonte si alzi (chi mi conosce bene capirà!) mi troverete ancora a cazzeggiar con le parole sulle parole, fra un qualcosa di strambo e l'altro!


4 commenti:

Cicabuma ha detto...

Anch'io ogni tanto mi chedo quale sia il senso di tenere un blog. Mi porta via abbastanza del mio tempo, visito a mia volta altri blog, lascio commenti... a volte più per non farmi dimenticare che per reale interesse per l'argomento... Insomma, ha senso tutto questo? E' un modo come un altro per sentirsi vivi, presenti, reali? Pare assurdo che per sentirsi reali si faccia qualcosa che è puramente virtuale, non trovi? Penso che in parte sia anche questo! Poi nel blog uno è portato a mostrare di se ciò che preferisce. Nei blog siamo tutti buoni, bravi e altruisti e questo ci fa sentire meglio. Nel mio caso metto nel blog il mio nutrimento migliore, un nutrimento che è spirituale e che sento mi fa bene... Ma nella realtà non sono così.
Un abbraccio
Francesca

Alessandra ha detto...

Questa è la domanda che mi sono fatta prima di creare il mio blog, ma poi ho deciso di raccontare solo ciò che ho sperimentato di persona e quel poco che ho letto o copiato è specificata la fonte.
cerco di condividere ciò che è la mia esperienza reale e devo dire che con la lentezza di una tartaruga qualcuno è arrivato da me, anzi al Centro Vessella e la mia più grande soddisfazione è che attraverso il mio blog, qualcuno sta trovando il suo benessere.
Mi sono iscritta su facebook con la "missione" se così la vogliamo chiamare, di offrire la possibilità ai mie vecchi amici di conoscere la nuova Alessandra Terapista del Metodo Vessella con la speranza che tra loro qualcuno scopra di essere un "individuo" e non una personalità.
Ho una totale fiducia nel Metodo Vessella, con cui io stessa mi sono "curata".
Puoi leggere la mia esperienza nel mio blog.

Complimenti, hai creato un blog finalmente realmente costruttivo...nella tua "lucida pazzia"...menomale che ancora qualche pazzo vero circola...se no povero mondo, con tutti 'sti cervelloni!
Grazie

Francesco ha detto...

Grazie per i complimenti.

Stai attenta però all' Alesssandra autoterapista dopo quello che mi hai raccontato altrove. Questo al di là delle tue capacità che non discuto perchè non potrei farlo e poi non ti conosco.
"Ci si guarisce da soli" ma a volte ci si infila in dei circoli viziosi dai quali è difficile vedere. Quindi fatti aiutare a "vedere"!

Alessandra ha detto...

Questo è un ottimo consiglio...Grazie ancora

Sottoscrivi via Email

Inserisci la tua email:

Delivered by FeedBurner

Si è verificato un errore nel gadget