giovedì, aprile 03, 2008

Cannabis per uso terapeutico

Il ministero della Salute ha inserito lo scorso anno alcuni derivati naturali o di sintesi dei cannabinoidi nella nuova classificazione delle sostanze stupefacenti e psicotrope. Questo fa sì che alle farmacie ospedaliere sia consentita l'importazione di tali medicinali purchè abbiano acquisito la prescrizione medica, l'assunzione di responsabilità del medico e l'autorizzazione all'importazione concessa dall'Ufficio centrale stupefacenti del Ministero della Salute.

L'uso di questi farmaci è indicato nella spasticità secondaria a malattie neurologiche, nella nausea e nel vomito non sufficientemente controllati indotti da chemioterapia o radioterapia, nel dolore cronico neuropatico.


da Repubblica.it

In linea di principio sono favorevole. D'altra parte non perchè si tratta di prodotti derivati dalla cannabis possono essere considerati più o meno pericolosi di tante altre sostanze che non sono correlate ad una sostanza stupefacente. Spesso si hanno dei pregiudizi al di fuori di ogni logica.

Nessun commento:

Sottoscrivi via Email

Inserisci la tua email:

Delivered by FeedBurner

Si è verificato un errore nel gadget