venerdì, maggio 01, 2009

Sull'influenza suina

Perché i media vendono paura?
Sospetto che anche voi vi siate allarmati dalla copertura a tappeto praticata dai media riguardo l’influenza suina. Mi sembra di notare già il secondo fine: prepararci alle misure draconiane che ci forzeranno ad accettare l’idea delle vaccinazioni forzate.

…Ma considerate questo: nell’ultimo numero della rivista TIME (del 27 aprile 2009) si legge un articolo che spiega come dozzine di persone sono morte e centinaia sono state menomate dai vaccini usati contro l’influenza suina del 1976, quando il presidente Ford tentò di usare il pretesto di una manciata di soldati influenzati, per forzare la vaccinazione dell’intera nazione.

Malgrado il riconoscimento che la farsa del 1976 sia stato il classico esempio di “come non maneggiare un’epidemia d’influenza”, l’articolo introduce di nuovo l’idea che “gli ufficiali sanitari potrebbero forzare misure d’emergenza per combattere questa influenza”.

Quindi questo non è il primo panico sull’influenza suina

Allora ero appena entrato alla scuola di medicina. Mi ricordo ancora la campagna di vaccinazione condotta nel 1976.

Vi ricordate anche voi i risultati della campagna?

In pochi mesi, le vittime delle vaccinazioni che avevano subito varie forme di paralisi a causa di queste, avevano chiesto al governo oltre 1,3 miliardi di dollari di danni. Il vaccino è anche stato accusato di aver causato la morte di 25 persone.

In più, alcune centinaia di persone svilupparono la sindrome di Guillain-Barrè (una forma di paralisi) ed anche dei ventenni in ottima salute finirono sulla sedia a rotelle.

Ma cosa successe alla pandemia dell’influenza suina?


Non si materializzò mai, significando che:

Più persone morirono dal vaccino contro l’influenza che dall’influenza suina stessa.

Per mettere le cose nella sua giusta prospettiva, la malaria uccide 3000 persone AL GIORNO, ma questa malattia è considerata un normale “problema di salute”… Naturalmente non ci sono costosi vaccini contro la malaria che possono far guadagnare a “qualcuno” miliardi di dollari in breve tempo!

Dall’Australia arriva la notizia che anche una forma contenuta di epidemia d’influenza suina porterebbe alla morte di 1,4 milioni di persone, con un danno all’economia di 5 trilioni di dollari.

Ma per favore!

Se questo non ci ricorda le grida allarmistiche che la stampa emanava al tempo della buffonata dell’influenza aviaria non so a cos’altro paragonarlo. Vi ricordate quando il presidente Bush diceva che due milioni di Americani sarebbero morti a causa dell’influenza aviaria?

Sono ora fermamente convinto che quelle paure sono state diffuse per riempire le tasche di pochi individui e le casse dell’industria farmaceutica.

Cosa è l’influenza suina?

L’influenza suina è una malattia respiratoria contagiosa, causata da un virus influenzale di tipo A che colpisce i maiali. Il ceppo corrente A(H1N1) è una nuova variante del H1N1 virus.


Probabilmente non ne sarai a conoscenza, ma tutte le influenze dovute all’H1N1 sono discendenti del ceppo che ha causato la “spagnola” nel 1918.

Le vaccinazioni sono difficili che funzionino da un anno all’altro, a causa dalle mutazioni del virus. Questo fattore causa la paura che, prima che una vaccinazione “efficace” possa essere disponibile, molti moriranno.

Ma permettetemi di rammentarvi un fatto molto importante. Solo un paio di mesi fa, gli scienziati hanno concluso che la pandemia del 1918, che ha ucciso tra i 50 e i 100 milioni di persone nel mondo in circa 18 mesi, non è stata causata dall’influenza stessa, ma da una infezione da strep (streptococcus pneumoniae). Usando la medicina moderna, lo strep è molto più facile da trattare di quanto lo fosse stato nel 1918.

Per favore, ricordate anche che, dal 2003, solo 257 persone, nel mondo, sono morte a causa dell’influenza aviaria. Solo nell’anno 2004, più di 1170 persone sono morte nel mondo a causa dei fulmini… Quindi teniamo i piedi per terra e non permettete che la paura ci faccia sragionare.

Se no, la vostra paura farà poche persone MOLTO RICCHE

Per stare sul sicuro, dovresti accettare il vaccino?

Come dichiarato da scienziati nel New York Times ed in altri giornali, gli esperti non sanno se le vaccinazioni correnti hanno una qualche utilità contro questi virus mutanti. Quindi, una vaccinazione al presente porterebbe solo degli effetti dannosi all’organismo, a causa della presenza nei vaccini del tossico mercurio, usato come conservante.

Come proteggerti più efficacemente, senza usare vaccini o medicine pericolose

• Ottimizza i tuoi livelli di vitamina D. E’ in assoluto la migliore strategia per evitare qualsiasi tipo d’infezioni dovute alle influenze stagionali. Per mantenere i fatti nella loro giusta prospettiva, dallo scorso gennaio, negli Stati Uniti l’influenza stagionale (non l’influenza suina) ha ucciso oltre 13.000 persone.


Ti sei mai preoccupato di queste morti prima che i media iniziassero il can-can?

• Evita lo zucchero raffinato e i cibi troppo processati.
• Riposa a sufficienza il corpo.
• Mantieni il tuo stress sotto controllo.
• Esercitati regolarmente.
• Prendi regolarmente dell’olio contenente omega-3.
• Lavati le mani regolarmente.
• Usa dell’aglio regolarmente.
• Evita gli ospedali e i vaccini.

A meno che non sia un emergenza, evita gli ospedali perché questi sono gli ambienti ideali per infezioni di tutti i tipi.

Fonte italiana
tradotta da Mercola.com dove è presente un articolo più dettagliato in inglese


Personalmente, anche se non sono un medico, credo che il Dott. Mercola abbia una visione realistica della questione. E' chiaro che le autorità politiche sono in mano agli esperti per cui in qualche modo sono obbligati a prendere decisioni per prevenire una possibile pandemia. Ma è anche chiaro come il passato abbia già dimostrato che in queste occasioni sono coinvolti grossi interessi commerciali.
I buoni suggerimenti per prevenire una influenza normale valgono anche per l'influenza suina.

Nessun commento:

Sottoscrivi via Email

Inserisci la tua email:

Delivered by FeedBurner

Si è verificato un errore nel gadget