lunedì, agosto 31, 2009

Snaturare il berlusconismo

Ormai è ben chiaro che il berlusconismo va oltre l'individuo Berlusconi. 15 anni non sono pochi per cambiare la coscienza collettiva di un paese, almeno su alcuni valori. Anche se, Berlusconi, per molti aspetti ha amplificato ciò che ha portato a Mani Pulite, essendo egli stesso figlio di quel sistema. Niente viene dal Niente.


Per snaturare il berlusconismo la mia soluzione è la seguente: snaturiamo il berlusconismo che, anche in piccola parte, ha infettato ciascuno di noi, anche quelli che non lo hanno mai votato, e che lo combattono tutti i giorni.


Il virus Berlusconi di cui Montanelli parlò per primo, è diventato un virus mentale collettivo dal quale ognuno di noi può far la propria parte guarendo la parte che gli compete. Comunisti inclusi. L'inconscio collettivo non esclude nessuno.


A tal proposito, Gaber, in una intervista del 2001 disse:
"Come dice il mio amico Giampiero Alloisio, io non temo Berlusconi in sé, temo Berlusconi in me".


2 commenti:

Marina Salomone ha detto...

Esatto!!! ogni volta che faccio un gesto consumistico che migliora l'immagine, ogni volta che dico una cretinata che però serve a mio vantaggio ecc ecc mi vergogno del berlusconi che è in me. Va debellato con forza!!!

Francesco ha detto...

Non bisogna essere estremisti, ma tener sempre presente ciò di cui siamo responsabili.

Sottoscrivi via Email

Inserisci la tua email:

Delivered by FeedBurner

Si è verificato un errore nel gadget