venerdì, settembre 04, 2009

Inevitabilità dell'inevitabile

Quando qualcosa è accaduto significa che era inevitabile.
Dopo che un qualcosa accadrà sarà anch'esso inevitabile
Prima che un qualcosa accadrà inevitabilmente possiamo influire o meno sul andamento.
Ma sempre inevitabile sarà la nostra inevitabile influenza.

Adesso posso pensare che una cosa è inevitabile, ma nel momento in cui la penso,
l'atto del pensare è inevitabile. Potrei scegliere di non pensare, e in tal caso
la scelta di non pensare sarebbe anch'essa inevitabile.

Inevitabilmente tutto ciò che accade è inevitabile.

Se è così perchè dannarsi la vita?

La vita è programmata dall'inevitabile!!

Anche tutto ciò che programmiamo affichè vada secondo i nostri programmi è inevitabile, al di là che vada secondo i programmi o meno.
Se osserviamo bene, istante per istante, ciò che accade, in noi, e al di fuori di noi, anche nel
caso della nostra inevitabile dettagliata programmazione, tutto è inevitabile,
il grosso al di là della programmazione.

Noi stessi siamo frutto dell'inevitabile s
e siamo qua a scrivere e leggere.

Siamo vittime dell'inevitabile?
SI, anche se inevitabilemente possiamo agire affinchè l'inevitabile
vada in una direzione piuttosto che in un'altra.
Qui interviene inevitabilmente il nostro inevitabile arbitrio!


P.P. Anche questo post era inevitabile!

Nessun commento:

Sottoscrivi via Email

Inserisci la tua email:

Delivered by FeedBurner

Si è verificato un errore nel gadget