mercoledì, ottobre 24, 2007

L’energia che muove il mondo

di Livio Zaccagnini


Spesso dietro alle manovre geopolitiche e alle richieste territoriali, persino alle istanze idealistiche degli Stati, vi è la ricerca delle fonti energetiche o il tentativo di controllarle. Così, crisi interne o vere e proprie guerre hanno avuto spesso il loro motore (o motorino di avviamento) nella necessità di approvvigionamento energetico. Di seguito alcuni esempi di come tali esigenze economiche incidano sulla politica mondiale.

Nessun commento:

Sottoscrivi via Email

Inserisci la tua email:

Delivered by FeedBurner

Si è verificato un errore nel gadget