domenica, aprile 13, 2008

Groddeck sul Letto

lo credo che l'uomo abbia dovuto inventare il letto perché non riesce a liberarsi dalla nostalgia per il corpo materno; non credo che l'abbia escogitato per poter giacere in posizione più comoda, o per indulgere alla propria pigrizia, ma solo perché ama la madre. Anzi, mi sembra probabile che in un uomo la pigrizia, l'amore per il letto, il desiderio di giacervi anche durante il giorno, siano la prova di un grande amore per la madre; e credo che le persone pigre, che amano dormire molto, siano i migliori figli. 


Georg Groddeck- Il libro dell'Es. Lettere di psicoanalisi a un'amica


7 commenti:

LOUIS ha detto...

Tu, pur essendo un grande amante dell' "orizzontalità", sei figlio maggiore.

me, ha detto...

e dopo questa chi ti smuove più?!?!?!

;-) ahi ahi ahi

Francesco ha detto...

E' un brano che avevo letto ed evidenziato qualche anno fa, quando ho letto il libro. Stamattina, chissà come mai, mi sono ritrovato il libro in mano e sfogliandolo, a caso, cercando le parti evidenziate, il brano suddetto è schizzato dalla pagine scritte sul libro nel post! Che colpa ne ho io?

me, ha detto...

nessuna colpa!
possiamo chiamarla l'origine del condizionamento, oppure risonanza tra quel che siamo e quel che leggiamo
o come altro ci pare.
il letto va bene: vedi di cambiare spesso le lenzuola, tutto qua!
kiss
d

Francesco ha detto...

Le lenzuola ogni tanto s'incazzano, si piegano da sole e schizzano via dal letto per sovraffaticamento fibroso! Come vedi in questo posto tutto ha un anima! Anche gli acari che mi fanno dolce compagnia così numerosi. Chiedo sempre che vengano in pochi ma poi siccome sono sempre così focosi si moltiplicano (trombano come acari!) e diventano sempre tanti. Però danno tanto affetto PILUSO! CCHIU' PILU PI TUTTI è il loro motto, per dirla alla Albanese!

Cicabuma ha detto...

Io quando dormo mi rannicchio tutta, incrocio i piedi, metto le braccia a mo di faraone egizio e chino la testa verso il petto... classica posizione fetale...
Eppure, ti assicuro, non ho poi questo grande legame con la madre... è la persona che al mondo mi ha fatto soffrire di più!!!
Come la spieghi questa cosa???
Un abbraccio
Francesca

Francesco ha detto...

Credo che la posizione fetale sia un riflesso arcaico che prescinde dal rapporto che abbiamo/abbiamo avuto con la madre.

Sottoscrivi via Email

Inserisci la tua email:

Delivered by FeedBurner

Si è verificato un errore nel gadget