martedì, febbraio 06, 2007

Il centro dell'essere

Attorno all'essere, la nostra vera essenza "divina",  grazie alla nostra mente, nel bene o nel male, costruiamo sempre un contorno diverso, in evoluzione. La base è la stessa, probabilmente innata,mentre il contorno che può dar sapore a questa base è sempre diverso. E' il sapore della vita che scorre sempre e comunque al di là della sofferenza o della gioia. E' come essere in mezzo ad un uragano. Nell'occhio dell'uragano, tutto è cheto, ma grazie a questo "vuoto" esso ha motivo di esistere. Nella sua distruttività, c'è sempre questa parte "magica" incredibilmente tranquilla. Anche il carnefice più efferato ha questo centro di cui non si può liberare malgrado la sua distruttività esteriore.

Nessun commento:

Sottoscrivi via Email

Inserisci la tua email:

Delivered by FeedBurner

Si è verificato un errore nel gadget