sabato, febbraio 03, 2007

per Filippo Raciti


"Vi regalo un fiore, perchè dai fiori nasce l'amore; un fiore, per tutte le volte che venite chiamati sbirri; un fiore, perchè non esistono solo persone che vi disprezzano; un fiore, perchè per guadagnarsi il pane, non basta più solo lavorare; un fiore, perchè le croci di cui è affastellata la vostra memoria recano la dicitura 'morti' e non 'vittime'; un fiore, per tutte (le) volte che vorreste reagire ma siete costretti a subire; un fiore, per tutte le volte che la vostra dignità viene calpestata; un fiore per tutto l'odio che vi sputano addosso perchè indossate una divisa; un fiore per tutte le volte che non vi considerano semplicemente umani; un fiore perchè purtroppo è il massimo che posso permettermi; solo un fiore, perchè per rendervi l'onore che meritate non basterebbero tutti i fiori del mondo"

Una poesia lasciata sotto la porta del commissariato Politeama di Palermo e messa in rete sul sito della Polizia.

Nessun commento:

Sottoscrivi via Email

Inserisci la tua email:

Delivered by FeedBurner

Si è verificato un errore nel gadget