giovedì, giugno 26, 2008

Eurosalus - Gli anziani, la solitudine e i farmaci

Eurosalus - Gli anziani, la solitudine e i farmaci
Gli anziani soli chiedono spesso un aiuto sanitario, e il farmaco diventa allora il simbolo di questo aiuto. Quando manca un diretto rapporto di ascolto con il proprio medico, la "pillola" assume il ruolo di riempitivo simbolico del senso di vuoto che affligge così tante persone, efficace sul piano psichico quanto inutile magari sul piano fisico.
cont...


Credo che questo non valga solo per gli anziani, ma per tutti coloro che vivono uno stato di malessere pensando che la soluzione sia esclusivamente esterna a loro.

4 commenti:

Paola ha detto...

La solitudine, intesa come il sentirsi soli, l'essere soli veramente, il non essere ascoltati e capiti...credo sia il malanno di questo perido storico...del resto l'utilizzo di farmaci è aumentato esponenzialmente...

Cicabuma ha detto...

Ciao Francesco,
è un po' che non lascio un commento... ma questo non significa che non ti leggo!!! Non sono stata molto bene in questi giorni, ma adesso mi sento meglio (grazie anche ai farmaci... per restare in tema!!!).
Ti abbraccio
Francesca

Francesco ha detto...

Il nostro Essere comunica comunque anche senza parlarci/scriverci. Anobii e il blog sono stati solo dei mezzi che hanno reso cosciente questa comunicazione. Sono un pazzo? Diciamo che i lavori sono in corso per esserlo.

baci
Francesco

Cicabuma ha detto...

Non sei pazzo affatto!!!
Francesca

Sottoscrivi via Email

Inserisci la tua email:

Delivered by FeedBurner

Si è verificato un errore nel gadget