giovedì, marzo 27, 2008

L'uomo senza futuro

Che cos'è il tempo che passa e che ci rende diversi a ogni istante? È la nostra capacità di cambiare, ma anche di tenere traccia di ciò che ci accade. L'avvenire, i progetti, la storia di ognuno di noi sono ciò che ci permette di non rimanere bloccati nel presente. Ma non è sempre così: per il signor F., per esempio, il mondo è rimasto fermo al 1999.

Di Patrick Verstichel

cont. qui

Questa storia è veramente allucinante!

3 commenti:

LOUIS ha detto...

esattamente come nel grandissimo "puzzle-movie" MEMENTO (http://en.wikipedia.org/wiki/Memento_%28film%29)

me, ha detto...

MEMENTO!
uno dei film più intriganti che abbia mai visto!!!!!

Hei, francesce, ma eprchè queste chicche 8come pure le foto delle piante di mani e piedi) non arrivano ai Feedelizzati!?!?!

me, ha detto...

francesco e non fracesce!
;-)

Sottoscrivi via Email

Inserisci la tua email:

Delivered by FeedBurner

Si è verificato un errore nel gadget