martedì, dicembre 09, 2008

Sulla crisi e la furbizia

La crisi entrerà nel vivo col Capodanno. Molti perderanno il lavoro e tanti andranno in cassa integrazione. Coloro che non entreranno in crisi, comunque vada, ho l'impressione che saranno i furbi, male di questo paese dalla notte dei tempi. Vivere in condizioni dove la furbizia è una virtù da esercitare a danno altrui è inevitabilmente contagioso per cui, anche il più santo, pur inconsapevolmente, viene trainato dentro. E' anche un istinto di sopravvivenza ad un certo punto. Mi auguro che la crisi ci costringa singolarmente a essere più coscienti delle nostre piccole e grandi furbizie e se vogliamo il bene altrui, questo ci dovrà far regolare di conseguenza. Questa è una crisi dove il singolo può fare molto, perchè la botta sarà dura, e se gli sforzi non saranno convergenti ci saranno parecchi disastri sociali e personali.

Nessun commento:

Sottoscrivi via Email

Inserisci la tua email:

Delivered by FeedBurner

Si è verificato un errore nel gadget