giovedì, novembre 05, 2009

La crisi è la migliore benedizione- di Albert Einstein

"Non pretendiamo che le cose cambino, se facciamo sempre la stessa cosa.

La crisi è la migliore benedizione che può arrivare a persone e Paesi, perché la crisi porta progressi.

La creatività nasce dalle difficoltà nello stesso modo che il giorno nasce dalla notte oscura.

E' dalla crisi che nasce l'inventiva, le scoperte e le grandi strategie.

Chi supera la crisi supera se stesso senza essere superato.

Chi attribuisce alla crisi i propri insuccessi e disagi, inibisce il proprio talento e ha più rispetto dei problemi che delle soluzioni.

La vera crisi è la crisi dell'incompetenza.

La convenienza delle persone e dei Paesi è di trovare soluzioni e vie d'uscita.

Senza crisi non ci sono sfide, e senza sfida la vita è una routine, una lenta agonia.

Senza crisi non ci sono meriti.

E' dalla crisi che affiora il meglio di ciascuno, poiché senza crisi ogni vento è una carezza.

Parlare della crisi significa promuoverla e non nominarla vuol dire esaltare il conformismo.
Invece di ciò dobbiamo lavorare duro.

Terminiamo definitivamente con l'unica crisi che ci minaccia, cioè la tragedia di non voler lottare per superarla".

Albert Einstein, 1955

2 commenti:

Cicabuma ha detto...

Ciao Cecco,
bella la crisi...
A volte penso che se venissi licenziata, per incompetenza o perchè al mio capo gira così, io sarei solo che felice. Non che questo lavoro non mi serva, anzi... ma sono certa che da questa crisi ne uscirei con un'idea, con un cambiamento, con una svolta creativa che non potrebbe che essere positiva.
Ma putroppo proprio l'altro giorno il mio capo mi ha detto che non mi vuole mollare per nessuna ragione perchè sono troppo preziosa e brava... UFFA!!!!
Devo cominciare a fare degli errori, devo cominciare a farlo un po' arrabbiare!
Mia nonna diceva che quando si chiude una porta spesso si apre un portone. Saggezza dei vecchi!!!
Un abbraccio
Francesca
P.S. Non posso accettare la sfida delle lamentele... proprio oggi avrei deciso di non lamentarmi più!!!

Francesco ha detto...

Cara Cecca

questo è un destino comune a molti.

la garanzia della certezza in questo caso è una trappola alla tua libertà, ma dalla trappola potrai uscire da sola.

Sottoscrivi via Email

Inserisci la tua email:

Delivered by FeedBurner

Si è verificato un errore nel gadget