domenica, novembre 18, 2007

Dicono di Osho

“Uno dei mille uomini che hanno fatto il nostro ventesimo secolo”.
The Sunday Times - Panorama


“Il solo profeta che abbia affermato la vita in tutte le sue sfumature, pagando il prezzo per questa sua onestà, per questo suo ardore”.
The Sunday Reading

“Osho Rajneesh continua ad ispirare la vita di milioni di esseri umani: oggi, quanti si avvicinano ai suoi libri provano un profondo senso di mancanza per il fatto che non esista più in una forma fisica, ma il suo spirito è saldo e forte, e vive nelle sue parole”.
The Tribune

“Osho è uno dei più grandi mistici a cui l’India abbia dato i natali....io lo vedo come uno dei più grandi pensatori e una delle guide di quest’epoca oscura: un vero Maestro di Realtà”.
Kabir Bedi, attore

“Egli non discute tesi, non contrappone teorie, non dibatte. Egli guida, indica una strada, fa ragionare, spinge a capire, sollecita. E’ cioè un Maestro Spirituale....”
Francesco Alberoni, sociologo

“ E’ un personaggio molto intelligente, di sicuro con grande fascino. Mi riesce sempre difficile capire come ci si lasci suggestionare, ma davanti ad un uomo così, comprendo che è possibile.
Enzo Biagi , giornalista

“Un Maestro di straordinaria saggezza”
Marco Pannella, politico

“Sono rimasto affascinato dalla lettura dei suoi libri, come tutti coloro che hanno avuto modo di conoscere la sua visione del mondo”.
Federico Fellini, regista

“Se vogliamo trovare una via d’uscita alla crisi globale che stiamo attraversando, dobbiamo comprendere ciò che accade intorno a questo guru indiano. Dobbiamo osservare le nuove strade che sorgono dal suo insegnamento”.
Guido Tassinari, presidente dell’Ist. di Psicologia Umanistica di Milano

“Osho Rajneesh intende fare solo e semplicemente questo, a mio avviso: strappare i nostri travestimenti, sconvolgere le nostre illusioni, curare le nostre assuefazioni e dimostrare quanto sia autolimitante e spesso tragicamente folle il nostro prenderci con troppa serietà. Il suo sentiero verso l’estasi sale ancheggiando attraverso il panorama a testa in giù dell’ego, svelandone lo scherzo... Quanti, ad esempio, hanno capito che il numero ridicolmente alto di Rolls Royce con cui si circondava, era una gigantesca messa alla berlina del consumismo, come mai è stato fatto?”
Tom Robbins, scrittore

“Osho Rajneesh ha un senso forte, altissimo della vita.... un amore della vita in tutti i suoi momenti, la sintesi della sua visione religiosa è che l’esistenza è divina, che la vita debba essere vissuta nella sua pienezza e che questa pienezza sia il segno stesso del divino”.
Aldo Natale Terrin, teologo, docente all’Università Cattolic

4 commenti:

me, ha detto...

e ora che ha tutte queste medaglie.... ?!?!?!

meditate gente, meditate, non limitatevi a leggere! Osho non ne sarebbe molto contento :-)

Francesco ha detto...

Perchè far finta che non esistano? Qui non si tratte di medaglie!
Osho non sarebbe contento? Credo che non sarebbe contento di tante altre cose anche di chi professa dogmaticamente i suoi insegnamenti anche se pensa che sia antidogmatico. L'antidogma non è un dogma in se?

ciao cara!

Cicabuma ha detto...

Ho letto molto di Osho e credo che di tutte queste medaglie si farebbe un baffo!!! Ma certo non gli farebbero nemmeno schifo!!!
Certo, è stato un grande, grandissimo maestro ma ci sono ancora troppe persone che di fronte al suo nome, purtroppo, pensano sono alle Rolls Royce e basta!!!
Una mamma volante!!!
Francesca

Francesco ha detto...

Allora sei veramente una mamma volante.
Credo che tu abbia ragione su Osho. Come spesso accade si danno giudizi basati su ciò che appare e non su ciò che E'. E credo che Osho lo facesse di proposito (parlo dell'andare in giro con le Rolls Royce), ponendo un muro di pasta frolla sufficiente a "fermare" chi si nutre di apparenza.

Sottoscrivi via Email

Inserisci la tua email:

Delivered by FeedBurner

Si è verificato un errore nel gadget