lunedì, febbraio 04, 2008

Dalla Piccola Voce- Cleonice Parisi

Osservo e non Capisco

Osservo le primordiali reazioni

dell’uomo che non ha di se controllo,

e tra uno sputo e un cornuto

il suo mandato ha compiuto.


Osservo chi accetta le scuse

di un imperdonabile reazione,

avallandone inconsapevolmente

l’azione;


Osservo la comunella

consumata tra champagne e mortadella,

che del senato ha fatto un pulcinella.


Osservo chi cortesie fa e riceve,

e della mafia poi il vino beve.


Osservo l’ indagato

ancor più privilegiato;

Osservo chi schiaccia il meridione

e la sua antica questione;


Osservo chi dello stivale

concepisce il collo e non la suola;


Osservo chi ha fallito

far della vergogna vestito;


Osservo e non capisco

vorrei non aver visto.

Cleonice Parisi

4 commenti:

Cleopa ha detto...

Io sono disgustata davvero nel profondo.

Un bacio.

Cleo

Francesco ha detto...

Se leggi qualche post precedente anch'io provo profonda inquietudine per ciò che avviene, poi nella tua Napoli non ne parliamo!

un bacio
Francesco

Cleopa ha detto...

L'ultima ruota del carro, (Napoli)in mano a chi non ha coscienza umana, ma solo politica (potere).

E poi ci dicono Voi li avete votati, io invece dico cosa arriva ai vertici della politica e cosa si può votare, se non loro?

Non è materia mia Francesco lo sai che io combatto in altri ambiti da anni, io tendo di spingere le persone verso l'evoluzione personale, affinchè il domani divenga migliore per tutti.

Francesco ha detto...

Anche se l'attualità. la politica mi coinvolgono, anche se da osservatore, credo anch'io che l'evoluzione personale sia l'unica via percorribile per uscire da questa situazione, che noi viviamo localmente perchè la tocchiamo con mano, ma anche altrove, in un mondo che mira a snaturarsi per imitarci, non c'è da essere ottimisti.

Sottoscrivi via Email

Inserisci la tua email:

Delivered by FeedBurner

Si è verificato un errore nel gadget