martedì, febbraio 05, 2008

La conoscenza componibile

La notizia è alquanto curiosa ma degna di attenzione. Per il momento si tratta di conoscenza di seconda mano, organizzata tramite un software per creare delle cose sensate. La domanda che mi pongo è dove si può arrivare? L'eccesso di informazione già è un problema non indifferente! Figuriamoci se ci mettiamo di mezzo un computer come mezzo "creativo"!


Con un programma di sua invenzione, un docente di marketing ne ha pubblicati oltre 85.000
Suoi moltissimi dizionari ma anche volumi sui cruciverba

Banca dati e un ingegnoso software
Ha scritto 85mila libri in cinque anni

da Repubblica.it

2 commenti:

Paola ha detto...

Meno male che i romanzi non li scrive, già è abbastanza triste così...

Cicabuma ha detto...

Nessuna macchina potrà sostituire la cretività e il genio dell'uomo.... e della donna!!!
Francesca

Sottoscrivi via Email

Inserisci la tua email:

Delivered by FeedBurner

Si è verificato un errore nel gadget